giovedì, febbraio 03, 2005

SERIE A, SERIE A

Due cose al volo: il Treviso ha appena superato il Perugia per 1-0, bel gol di Barreto (solo 19 anni ma un talento grande così) e vola al secondo posto. Al Tenni, per la prima volta da anni, si sono sentiti cori che invocano la serie A, pubblico in festa. Sarebbe da fare una foto alla classifica di questa sera e incorniciarla. Peccato che, squadra a parte, tutto il resto della società Treviso Calcio con la serie A non c'entri proprio nulla. Un esempio? Siamo in due a lavorare in sala stampa: io e l'inviato della Gazzetta dello Sport. Entrambi col computer sulle ginocchia, su una sedia di plastica a due passi dal muro. Per il resto un tavolaccio in mezzo alla stanza, qualche sedia, un paio di prese telefoniche contese dai fotografi. Proprio una bella sala stampa, non c'è che dire....

3 Comments:

Blogger nietzsche said...

Mi pare che già una volta il Treviso sia stato sul punto di andare in serie A e - stranamente, molto stranamente - cominciò ad accumulare sconfitte. Il Treviso perse la serie A, ma forse qualcuno ci guadagnò... Spero che non accada la stessa cosa anche questa volta; ma, vista la situazione della società, sarei quasi portato a scommettere sulla ripetizione della storia.

12:32 AM  
Blogger bucaniere said...

Non voglio essere così malizioso ma, come dice Andreotti, a "pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca"...

4:46 PM  
Blogger bucaniere said...

Non sono così malizioso, ma come dice Andreotti: "a pensar male si fa peccato ma molto spesso ci si azzecca".

4:55 PM  

Posta un commento

<< Home