sabato, aprile 30, 2005

DIARIO AMERICANO: BERLUSCONI&BUSH

"Magistrati italiani indagano il premier italiano Berlusconi per evasione fiscale". La notizia corre a caratteri cubitali lungo i mega cartelloni luminosi che sovrastano Time Square. E' sera e le mille luci dei teatri, degli store, delle multinazionali delle bevande a bollicine brillano senza soluzione di continuità. Il nome Berlusconi si legge nitidamente, purtroppo non sfugge neanche il resto. Qualche turista italiano alza gli occhi e ridacchia sconsolato, qualche americano legge incuriosito. Uno mi fa: "Ma che si dice in Italia di Berlusconi, non è amico di Bush?". Non ho avuto il coraggio di rispondere.

1 Comments:

Anonymous nietzsche said...

Essere amici di Bush può onorare dal punto di vista del potere. Dal punto di vista dell'intelligenza preferirei altri amici americani...

8:44 PM  

Posta un commento

<< Home