lunedì, agosto 15, 2005

IL PAPA E I CROCIFISSI

Questo ha detto Papa Benedetto XVI nell'ultima omelia: "E' importante che Dio sia presente nella vita pubblica, con segni della Croce, nelle case e negli edifici pubblici. Quando scompare Dio, l'Uomo non diventa più grande, ma perde lo splendore".

Secondo voi quanto ci metterà il leghista di turno a strumentalizzare le parole del Papa (che, del resto, mica può dire di tenere i crocifissi chiusi nei cassetti...) tirando nuovamente fuori la storia dei crocifissi nelle scuole e dando così il via ad un'altra crociata contro il nemico musulmano?

2 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

1:47 PM  
Anonymous nietzsche said...

Ti sei beccato anche tu un po' di spam nei commenti, eh? :-((

3:07 PM  

Posta un commento

<< Home