sabato, settembre 24, 2005

CONFRONTI

Panchine a confronto.
Treviso: Handanovic, Dellafiore, Lorenzi, Chiappara, Muntasser, Reginaldo, Acquafresca.
Milan: Kalac, Costacurta, Stam, Ambrosini, Seedorf, Kaka, Shevchenko.
Occorre passare ai titolari?
Ma ha senso un calcio così, con queste disparità? Dove il solo Sheva, dato in panchina, vale il doppio o il triplo o il quintuplo di tutta la rosa del Treviso messa assieme? Ma dai...

10 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

1:58 AM  
Anonymous nietzsche said...

Non ha senso e, infatti, il Treviso non sarebbe mai dovuto salire in serie A, almeno con i mezzi che ha adesso.

Il Milan immagino sia soltanto un esempio, visto che mercoledì, contro l'Udinese, la Juventus ha tenuto Trezeguei in panchina ;-)

3:18 AM  
Blogger aleph said...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

3:18 AM  
Anonymous nietzsche said...

scusa, in tribuna (non di Treviso...)

3:19 AM  
Blogger bucaniere said...

Ma cosa c'entra la Juve? Qui si parla di Milan perchè domenica cìè Treviso-Milan, non fare il paranoico....

11:16 AM  
Anonymous nietzsche said...

"Ma ha senso un calcio così, con queste disparità?"

Ti rendo noto che eri stato tu a generalizzare la questione e a farla uscire dall'ambito Treviso - Milan, nel caso non ti fossi accorto di quello che avevi scritto...

12:40 PM  
Anonymous Cips said...

Io credo che, se la prenderà serenamente, il reviso si può fare la sua stagione in A, dove è capitato per una congiuntura favorevole, e perché i suoi conti, in fondo, vanno bene.
Si prenda la sua vagonata di soldi dai diritti TV, poi torni in B, rinforzi la squadra e tornerà in A sul campo. E magari comincerà a rompere le balle alla triade Juve-Milan-Inter come il Chievo, la Samp, l'Udinese e il Palermo.
E chissà che, tra qualche anno, il calcio tutto venga ridimensionato, ma torni calcio vero...

1:30 PM  
Blogger bucaniere said...

Caro Nietzsche, non si può parlare di calcio senza che tu butti tutto in rissa. Ma si può? Suvvia, prendi il calcio con un po' più di filosofia, in fin dei conti tifi per la squadra più forte del mondo...

Certo che nel mio post ho preso il Milan come esempio, e chi altri sennò? Domani c'è Treviso-Milan! Ho semplicemente letto le due probabili panchine. Quando ci sarà Treviso-Juventus farò la stessa cosa e il ragionamento sarà indentico: "ha senso un calcio così, con queste disparità?" Poi se vorrai fare un commento su questo tema sarai ben accetto. Se tirerai fuori, come sempre, la polemica tra milanisti e juventini, vabbè, amen. Tanto sai bene che da queste parti una risposta garbata non ti mancherà mai... :-))

4:23 PM  
Anonymous nietzsche said...

Ah, io l'ho buttata in rissa, non chi mi ha detto per primo "non fare il paranoico". Very peculiar...

Di solito mostri superiorità in questi casi, invece mi sembri inutilmente nervosetto. Ciao ciao ;-)

Ormai è una consuetudine: birra? E quando? :-))

12:14 AM  
Blogger bucaniere said...

Il "nervosetto" non sono di sicuro io visto il tenore di certe risposte. "Non fare il paranoico" non mi pare un grande insulto. Non ti ho mica detto "sei un paranoico". La differenza mi sembra evidente. E poi sfatiamo questo mito: io non mostro mai superiorità in queste cose, in genere nelle risse (verbali) mi ci butto, come te del resto. Sennò che divertimento c'è? :-))

2:28 AM  

Posta un commento

<< Home