martedì, settembre 27, 2005

I COMUNISTI NELLE FICTION

Non mi interessa entrare nella polemica sollevata dal ministro Landolfi (immagino già il suo sospiro di sollievo....), però esprimo un giudizio: la sua è una polemica semplicemente stupida. Ma questo è il livello dei nostri ministri.

Da Repubblica.it: "Mario Landolfi, ministro delle Comunicazioni, attacca la Rai: «C’è una fiction, e mi riferisco a Montalbano e perfino al Grande Torino, trasuda comunismo. È un fatto sotto gli occhi di tutti, ho ricevuto molte lettere di protesta al ministero... Montalbano diventa sensibile alle proteste dei no-global e il più fiero accusatore della polizia, invece nel Grande Torino c’è il pretesto per far passare i comunisti come vittime della società quando invece parliamo di un partito che, nella sua storia, ha preso ordini e denaro da una potenza straniera... Si sta rafforzando una vulgata storica che il Pci ha proposto all’Italia e che la Rai ha fatto sua.»".

2 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

11:30 AM  
Anonymous nietzsche said...

Ieri il Financial Times titolava in prima pagina sulla Casa delle libertà sotto di una decina di punti nei sondaggi. Scoperto un altro covo di comunisti?

Uffa, non ne posso più dei finti complotti, ce ne sono già troppi di veri...

2:29 AM  

Posta un commento

<< Home