lunedì, agosto 22, 2005

KAKA', BUFFON E MURA

Tanto per chiudere il capitolo "faccia d'angelo" Kakà, ecco cosa pensa dello scontro tra il brasiliano e Buffon uno che di calcio se ne intende e che non è proprio un ultras bianconero.
Gianni Mura sulla Repubblica di oggi: "Se la botta al portiere l'avesse data Materazzi, tanti avrebbero invocato l'ergastolo. Siccome l'ha data Kakà, tutti buoni e zitti. Ecco a cosa serve l'immagine. Per me lo scontro era evitabile, e forse anche per qualcuno che al Milan conta. Altrimenti non si spiegherebbe la subitanea disponibilità di Abbiati, tanto più che De Amicis è morto da un pezzo".

Chi lo vuole sottoscrivere?

10 Comments:

Anonymous Belfagor said...

Sempre pensato dopo un primo rigurgito buonista. Kaka ha fatto il killer.
Tempo al tempo...

6:38 PM  
Anonymous nietzsche said...

Il problema è che Mura parte da un presupposto sbagliato: "Se la botta al portiere l'avesse data Materazzi". Basta guardare le immagini per vedere che non c'è mai stato alcun contatto fra Kakà e il portiere. Fra Kakà e Buffon c'è sempre stato il pallone, se questa è volontà di far male...

Dopodiché possiamo discutere di tutto: possiamo dire che Kakà avrebbe comunque potuto saltare Buffon o che anche Trezeguet in allenamento avrebbe potuto provocargli quel danno (il vostro portiere non è uscito proprio alla perfezione...). Ma sono tutti discorsi successivi, sono possibili valutazioni e commenti a qualcosa che invece è un fatto: Kakà non ha mai toccato Buffon. That's all folks :-))

8:02 PM  
Anonymous nietzsche said...

E se invece di concentrarvi sulle cose accidentali poneste maggiore attenzione a quelle che vengono fatte volontariamente contro di voi, tipo lo sputo di Samuel a Nedved?

Ma questo non vi sarebbe stato utile per attaccare il Milan, capisco...

8:18 PM  
Blogger bucaniere said...

L'unica cosa che mi viene da dirti è: comprati un televisore migliore...
Kakà ha toccato chiaramente Buffon, lo dicono le immagini e nel dopo partita lo ha ammesso lui stesso. Buffon è uscito molto bene, anzi troppo bene come hanno notato molti commentatori (purtroppo non ho più sotto mano i giornali del giorno dopo). Se non fosse uscito "alla perfezione", non sarebbe arrivato sul giocatore e non si sarebbe fatto niente. ma Kakà poteva saltarlo e invece gli ha piantato la scarpa sulla spalla, guardare (bene) per credere. O sei l'unico in Italia che ha visto giusto e tutti gli altri hanno avuto delle allucinazioni? :-))

8:25 PM  
Blogger bucaniere said...

Non ti preoccupare di Samuel, pensa al Milan...

8:26 PM  
Anonymous nietzsche said...

Il contatto che gli ha buttato fuori la spalla è stato contro il pallone che stava contro la mano di Buffon (il quale, se fosse uscito a due mani come Dio comanda, non si sarebbe fatto niente: ma non ho voglia di innescare altre polemiche: ammetto che Kakà poteva saltare il portiere ma non che sia stato cattivo).
Se io ho bisogno di un televisore migliore, tu hai bisogno di un televisore e basta.

Su Samuel ti vedo touché. Oggi potevi scegliere fra una notizia vecchia di una settimana e passa (la storia di Kakà) e una del giorno stesso. Hai preferito quella vecchia di una settimana. Per la serie: sono sulla notizia (ammuffita).

Ohé, non t'arrabbiare, sto provocandoti... :-))

8:38 PM  
Anonymous nietzsche said...

Ho scritto male la prima frase: Si deve leggere: "Il contatto che gli ha buttato fuori la spalla è stato quello di Kakà contro il pallone, che a sua volta stava contro la mano di Buffon". Un po' contorto, ma spero si capisca. E poi non ho voglia di pensare a niente di meglio un quarto d'ora prima di cena... ;-)

8:41 PM  
Anonymous Anonimo said...

Mi riconnetto col blog dopo giorni e vedo che il filosofo insiste, allora chiedo a Nice: quante canne ti fumi prima di vedere le partite? Hai cambiato 10 volte versione dei fatti, dalla prima volta. Ripeti con me la frase magica: "Siamo dei bastardi, muoriamo di rabbia per lo scudetto 28 e per le cose turche e ve l'abbiamo promesse". Stop. Dovresti fare come quel ragazzino che indossava la magila di Kaka domenica sera in pizzeria nel mio paese (nel Padovano, per la precisione): "Vergognati di portare quella maglia", gli ho detto. Lui ha diligentemente abbassato lo sguardo ed è filato dritto verso i bagni. Perchè, in fondo, tutti voi milanisti FATE KAKA'!

1:57 PM  
Anonymous nietzsche said...

In fondo Anonymous è simpatico. Le notizie come le inventa lui non le inventa nessuno, magari quella storiellina della pizzeria del Padovano potrebbe diventare (senza nomi e senza essere troppo precisi, mi raccomando, così si evitano smentite...) anche una notizia da pubblicare su qualche giornale locale.

Adesso vado a comprare un po' di fumo. Di quello buono, però, non di quello a buon mercato - e si vede! - che usi tu. :-)))

4:23 PM  
Anonymous Cips said...

Kakà dovrebbe cominciare a farsi male sul serio, non ha ancora capito cos'è l'Italia, a differenza del suo amico Ronaldo, che infatti ha preferito la Spagna!

1:29 PM  

Posta un commento

<< Home