mercoledì, novembre 09, 2005

TREVISO, LA FARSA E' COMPIUTA

"La Società Treviso Football Club 1993 Srl comunica che in data odierna sono stati esonerati l'allenatore Ezio Rossi e il preparatore atletico Andrea Bellini.
La Prima Squadra è stata affidata ad Alberto Cavasin, che ha sottoscritto un contratto fino al temine della Stagione Sportiva 2005/2006.
Cavasin sarà coadiuvato da Daniele Farnedi, preparatore atletico, e da Gianni Bortoletto, collaboratore tecnico. Allenatore in seconda e preparatore dei portieri rimangono confermati invece rispettivamente Albino Pillon e Paolo De Toffol.
La Società di via Foscolo ringrazia Rossi e Bellini per il lavoro svolto in questi mesi".

La farsa è compiuta. Oggi alle 17,30 il Treviso Calcio, con un comunicato di dieci righe pubblicato sul sito internet, ha licenziato Ezio Rossi. Dopo aver preso in giro l'Italia calcistica con la pantomima della riconferma a termine di lunedì pomeriggio, è arrivato l'epilogo che tutti si aspettavano: Rossi a casa e panchina a Alberto Cavasin. Nessun colpo d'ala, nessuna voglia di uscire dal solito copione della squadra in difficoltà e dell'allenatore mandato a casa senza troppi complimenti. No, il Treviso di serie A si è comportato come tutti gli altri: del resto mandare via l'allenatore è un vezzo di chi si crede competente senza esserlo, di chi non accetta le proprie responsabilità ma preferisce scaricarle sugli altri.
Spero solo che il presidente Ettore Setten e il direttore generale Giovanni Gardini si rendano conto che il fallimento del Treviso in A (se fallimento sarà, e ho pochi dubbi su questo) non è colpa di Rossi, che alla fine ha pagato per tutti, ma solo ed esclusivamente loro, gli architetti di una squadra senza capo nè coda.
Ridicole ed ipocrite le parole di chiusura del comunicato, quei ringraziamenti finti all'ormai ex allenatore e all'altrettanto ex preparatore atletico. Degna chiusura di una società che nel calcio "dei grandi" non ha proprio alcun diritto di starci.

2 Comments:

Anonymous nietzsche said...

Sempre più preoccupante: sono d'accordo con te anche quando si parla di calcio... ;-)

Guarda che cosa avevo scritto, dopo di te ma senza aver letto prima il tuo post.

La squadra probabilmente merita di tornare in B, la società meriterebbe di andare molto più in basso.

3:42 AM  
Blogger bucaniere said...

Davvero preoccupante: torniamo a parlare di Milan e Juve che è meglio...

6:37 PM  

Posta un commento

<< Home